Milano, il nuovo anno porta un regalo: la biblioteca itinerante gratuita

Una bella novità a Milano: dal 2017 il nuovo Bibliobus, una vera e propria biblioteca itinerante, che raggiungerà ogni giorno i lettori in alcune piazze della città…

Si chiama Bibliobus e, come si legge sul sito del Comune di Milano, è una biblioteca itinerante che raggiungerà ogni mattina i lettori milanesi (e non) in alcune piazze della città. Sul Bibliobus, infatti, ogni giorno saranno presenti circa 2 mila libri disponibili per il prestito.

Come funziona il nuovo servizio? Con un documento di identità e il domicilio in Italia si potrà richiedere la tessera di iscrizione, gratuita e valida sul Bibliobus come in tutte le altre biblioteche del Sistema. La durata del prestito dei libri sarà di 30 giorni. Se l’opera che si cerca non sarà disponibile, si potrà prenotarla e sarà recapitata con il giro successivo.

bibliobus2.jpg

Annunci

Calendario 2017: mese per mese, festival letterari, fiere e premi.

Festival e premi letterari, fiere: ecco il “calendario 2017” dedicato ai lettori e a chi lavora nel mondo dell’editoria libraria. Mese per mese, abbiamo selezionato i principali appuntamenti .

Solo in Italia, da Nord a Sud, si contano centinaia di festival e premi letterari. Impossibile non dimenticarne qualcuno, in questo nostro “calendario 2017” dedicato ai lettori e a chi lavora nel mondo dell’editoria libraria. Anche perché, nel 2017 probabilmente molte nuove iniziative vedranno la luce.

Mese per mese, abbiamo selezionato alcuni dei principali appuntamenti (anche all’estero), senza la pretesa dell’esaustività.

Ecco una guida, sintetica e in costante aggiornamento (alcune date, infatti, non sono state ancora definite), per prepararsi con anticipo alle varie manifestazioni.

GENNAIO 2017

– Dal 24 al 27 gennaio a Venezia il Seminario di Perfezionamento della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri;

FEBBRAIO 2017

-Dal 2 al 5 febbraio al teatro Franco Parenti di Milano il festival I Boreali;

– Dal 3 al 5 febbraio a Suzzara, in provincia di Mantova, NebbiaGialla Suzzara Noir Festival

– Dal 18 al 19 febbraio a Modena Buk – Festival della piccola e media editoria;

– A Palermo l’assegnazione del Premio Letterario Internazionale Mondello (data da definire);

MARZO 2017

– Dal 14 al 16 marzo a Londra The London Book Fair;

– Dal 16 al 19 marzo a Roma Libri Come;

– Dal 24 al 26 marzo a Milano Bookpride;

– Dal 24 al 27 marzo a Parigi il Salone del libro;

APRILE 2017

– Dal 3 al 6 aprile a Bologna la Fiera del libro per ragazzi-Bologna Children’s Book Fair;

– Dal 5 al 9 aprile a Perugia il Festival del giornalismo;

– Il 10 aprile l’assegnazione dei premi Pulizter;

– Dal 19 al 23 aprile a Milano la fiera Tempo di Libri;

– Il 23 aprile ricorre la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore;

– Dal 26 aprile al 2 maggio ad Abu Dhabi l’International Book Fair;

– Dal 28 aprile all’1 maggio Napoli Comicon;

MAGGIO 2017

-Dal 3 al 13 maggio 2017 la Fiera Internazionale del Libro di Teheran con l’Italia Ospite d’onore;

– Dal 4 al 7 maggio a Rovigo il festival Rovigoracconta;

-Dal 10 al 14 maggio a Perugia il Festival Encuentro – Festa delle letterature in lingua spagnola;

– Dal 18 al 22 maggio a Torino il Salone del libro;

– Dal 26 al 27 maggio a Pistoia Dialoghi sull’uomo, il festival dell’antropologia contemporanea;

– Dal 25 maggio al 4 giugno in Galles il festival Hay-on-Wye;

– Dal 31 maggio al 2 giugno il festival Bookexpo America – Bea;

GIUGNO 2017

– Dall’1 al 4 giugno a Ivrea il festival La grande invasione;

– Dall’8 all’11 giugno a Cagliari il festival Leggendo Metropolitano;

– Il 14 giugno l’assegnazione del Man Booker International Prize;

– Il 14 giugno la votazione in casa Bellonci, a Roma, della cinquina del premio Strega (data provvisoria);

– Dal 16 al 18 giugno a Ragusa il festival A tutto volume;

– Dal 16 al 18 giugno a Rimini il festival Mare di Libri;

– Dal 24 al 28 giugno a Taormina il TaoBuk festival;

– Dal 29 giugno al 2 luglio a Gavoi, in Sardegna, il festival Isola delle storie;

– A giugno il Premio Planeta de Novela (data da definire);

– Da giugno a luglio Milano e altre città la Milanesiana (date da definire);

– A Ventotene Gita al Faro (date da definire);

– A Fierenze il Premio Gregor von Rezzori – Festival degli scrittori (date da definire);

– A giugno a Palermo il festival Una marina di libri (data da definire);

– Dal 1° giugno al 1° settembre Borgate dal Vivo

LUGLIO 2017

– Il 6 luglio la finale del premio Strega (data provvisoria);

– Dal 6 al 9 luglio a Polignano a Mare il festival Il Libro Possibile;

– A Capalbio 29 luglio al 5 agosto il festival Capalbio Libri (date da confermare);

– A Pontremoli il premio Bancarella (data da definire);

– All’Isola d’Elba Elbabook, festival dell’editoria indipendente (date da definire);

– A Barolo, nella Langhe, il festival Collisioni (date da definire);

SETTEMBRE 2017

– Dal 1 al 3 settembre a Sarzana il Festival della Mente;

– Dal 6 al 17 settembre a Mantova il Festivaletteratura;

– Dal 7 al 10 settembre a Camogli il Festival della Comunicazione;

– Dal 13 al 17 settembre a Pordenone il festival Pordenonelegge;

– A Venezia la finale del premio Campiello (data da definire);

– A Livorno il Festival sull’Umorismo (date da definire);

– A Piacenza il Festival del Diritto (date da definire);

– A Treviso il Treviso Comic Book Festival (date da definire);

OTTOBRE 2017

– Dall’11 al 15 ottobre a Francoforte la Fiera del libro-Frankfurter Buchmesse;

– Il 17 ottobre l’assegnazione del Man Booker Prize;

– A ottobre, in data ancora da definire, l’annuncio del premio Nobel per la letteratura;

– A ottobre a Ferrara il Festival di Internazionale (date da definire);

– A ottobre Torino Spiritualità (date da definire);

NOVEMBRE 2017

– Dall’1 al 5 novembre Lucca Comics&Games;

– Dal 10 al 12 novembre a Chiari (Brescia) la Rassegna della Microeditoria;

– Dal 10 al 12 novembre la rassegna Pisa Book Festival;

– Intorno a metà mese e Cuneo Scrittorincittà (date da definire);

– A novembre assegnazione del premio Goncourt (data da definire);

– A Milano Bookcity (date da definire);

– A Guadalajara la Feria Internacional del Libro (date da definire);

DICEMBRE 2017

– Dal 6 al 10 dicembre a Roma la fiera della piccola e media editoria Più libri più liberi;

– Il Noir in festival (date da definire). (da Redazione “Il Libraio”).

festival.jpg

100 capolavori letterari in un poster da grattare

Un album da grattare con 100 capolavori della letteratura di tutti i tempi, dal 1605 ai giorni nostri. Per stimolare la lettura di grandi romanzi che spesso si finge di aver già letto…

Come ha recentemente raccontato Frizzifrizzi, l’agenzia creativa newyorkese Pop Chart Lab, specializzata in accattivanti poster e infografiche (che mette in vendita, in questo caso a 35 dollari), ha creato un album da grattare con 100 capolavori della letteratura di tutti i tempi, dal 1605 ai giorni nostri. Da Orgoglio e pregiudizio a Don Chisciotte, passando per 1984 e Il giovane Holden, senza dimenticare Lolita e tanti altri. Insomma, ci sono (quasi) tutti. L’idea è quella di grattare la copertina (originale) del libro che si è letto. Spesso, infatti, si mente in merito a questi capolavori. L’obiettivo? Stimolare la lettura di tutti e 100 i capolavori. (da Redazione “Il Libraio”).

PopChartLab.jpg

 

TRATTO DA: “IL BAMBINO CHE NARRAVA STORIE” DI ZANA FRAILLON

TRATTO DA: “IL BAMBINO CHE NARRAVA STORIE” DI ZANA FRAILLON

Capitolo 15

Via via che sale su per la collina, Jimmie continua a girarsi e a far lampeggiare la sua torcia. Quando Subhi risponde con tre lampi, lei caccia un lungo grido di felicità rivolto al cielo. Si chiede se lui possa sentirla, dal loro angolo, o addirittura se si trovi ancora là oppure già in una di quelle grosse tende. Si domanda quale sia la sua, di tenda, e insieme a quante persone lui abiti. Chissà come deve essere, conoscere solo ciò che c’è dentro quella rete metallica. Non poter mai esplorare né fare il bagno al fiume o correre giù per una discesa. “Probabilmente non si è mai arrampicato su un albero”, riflette Jimmie ad alta voce. A quel punto il grido le muore in gola, trasformandosi da un’espressione di gioia in una di tristezza per l’ingiustizia della situazione. Com’è possibile che le persone siano così cattive le une con le altre, quando è talmente evidente che siamo tutti la stessa cosa, e come mai nessuno lo capisce? Jimmie avverte nascere dentro di sé un senso di frustrazione che continua a crescere finché non si sente quasi scoppiare per l’impossibilità di farci qualcosa, e tutto a un tratto il mondo le sembra più buio, come se lo stesse osservando attraverso un paio di occhiali da sole. Così, quando arriva a casa e vede il cellulare, ecco che le viene un’idea. Jonah non si accorgerà nemmeno che non c’è più, e comunque ha finito tutto il credito, e quando non lo troverà penserà di averlo perso e basta. Jimmie si fa scivolare il telefono in tasca. Un giorno porterà Subhi a vedere tutto quanto per davvero, ma adesso può già mostrargli qualcosa: la sua casa e Raticus e Jonah e papà e la bicicletta con la ruota storta e la sua stanza. E sua madre. Gli farà vedere gli alberi e il fiume e i termitai e i nidi di formiche e le fermate degli autobus che non aspettano altro che di portarlo ovunque lui voglia andare. Gli mostrerà tutto quello che non vede l’ora di vedere, tutte le cose che loro due potranno condividere. Prima di adesso, Jimmie non ha mai avuto un amico con cui aver voglia di condividere tutto. Quella sera Jimmie non si addormenta con il quaderno della mamma. Stavolta lo mette nel cassetto insieme al telefono. In attesa di condividerlo con Subhi.

il bambino.jpg

Il posto fisso? Meglio aprire una nuova libreria. La scelta di Erica e Michela

Un sogno che si avvera. A Padova è stata inaugurata la libreria-caffetteria “Il mondo che non vedo”, nata dal coraggio e dalla passione di amiche, Erica Guzzo e Michela Mancarella.

Un sogno che si avvera. Siamo a Padova dove, nel cuore del centro universitario, in via Beato Pellegrino, è stata inaugurata la libreria-caffetteria “Il mondo che non vedo”, nata dal coraggio e dalla passione di due donne: Erica Guzzo e Michela Mancarella, grandi amiche. Come racconta Il Mattino di Padova, Erica viene da sedici anni passati a fare l’impiegata contabile, mentre Michela è già stata libraia. “Il mondo che non vedo” darà grande spazio alle case editrici indipendenti. Attenzione anche per il design (vintage). Quanto all’area caffetteria, “è opera di un gruppo di artigiani che creano design a partire dal riciclo”. Non mancano i dolci fatti in casa. Tra le bevande, vini biodinamici, birre artigianali e “succhi di frutta prodotti dall’azienda trevigiana, tutta femminile, ‘Bevande Futuriste’”. (da Redazione “Il Libraio”).

Michela-ed-Erica-980x540.jpg