Ascoltare favole fa bene al cervello dei bambini. Lo conferma questo studio scientifico.

“Leggere ai piccoli favorisce l’attivazione cerebrale, in particolare di quelle aree che presiedono all’elaborazione semantica e alle immagini mentali”.

La notizia (o meglio, la conferma) arriva dall’Ospedale pediatrico di Cincinnati, ed è riportata dal Corriere della Sera: stando a un recente studio dell’équipe guidata da John Hutton (di cui si è parlato anche la scorsa primavera), “che ha sottoposto un gruppo di bambini in fase prescolare, tra i 3 e i 5 anni, a risonanza magnetica funzionale per valutare in che modo l’ascolto di letture adatte alla loro età riesca a incidere nell’attività cerebrale”, “leggere ai piccoli favorisce l’attivazione cerebrale, in particolare di quelle aree che presiedono all’elaborazione semantica e alle immagini mentali”. Ascoltare favole o storie lette ad alta voce, dunque, come già tanti genitori immaginavano, fa bene ai più piccoli e rappresenta uno stimolo fondamentale. da Redazione Il Libraio del 20.08.2015.

favole

Annunci

La modernissima biblioteca di Stoccarda (in cui c’è una stanza vuota per riflettere)

Oltre mezzo milione di volumi a disposizione, nella biblioteca di Stoccarda. E c’è anche spazio per la cosiddetta “Stanza della Tranquillità”, vuota, in cui riflettere ispirati dai libri.

Stadtbibliothek Stuttgart, la biblioteca civica di Stoccarda, in Germania, è stata aperta al pubblico il 24 ottobre 2011. Parliamo di una modernissima struttura a forma di parallelepipedo, a base quadrata (con lati di 44 metri e altezza di 40), la cui realizzazione è stata affidata all’architetto sudcoreano Eun Young Yi, e in cui i rivestimenti in vetro giocano un ruolo importante. L’edificio, composto da nove piani in superficie e due sotterranei, non ha però convinto tutti, e non sono mancate le critiche. Nonostante le polemiche, nel 2013 è stata nominata “Biblioteca dell’anno” (premio conferito dall’Associazione delle biblioteche tedesche e dalla fondazione Zeit-Stiftung Ebelin und Gerd Bucerius). Tra le motivazioni, anche l’attenzione per i lettori immigrati. Oltre mezzo milione di libri a disposizione, e non solo: in questa biblioteca si trova infatti la cosiddetta “Stanza della Tranquillità”, vuota, in cui riflettere ispirati dai libri.  Da Redazione “Il Libraio” del 09.08.2015.

bibliotecaStoccarda

Una delle librerie cinesi più belle? In un ex parcheggio sotterraneo

Era un ex parcheggio sotterraneo, e prima ancora un rifugio anti-aereo. Poi Qian Xiaohua ha trasformato questo immenso spazio, a Nanjing, in una libreria che mette a disposizione dei clienti, tra l’altro, 300 posti a sedere dove fermarsi a leggere liberamente…

Circa 4mila metri quadri di superficie, ricavati in un ex parcheggio sotterraneo (che, prima ancora, come ha raccontato, tra gli altri, la Cnn, era un rifugio anti-aereo). Siamo nell’immensa Cina: a Nanjing, a pochi passi dallo stadio Wutaishan e, soprattutto, dall’Università. Per molti, la Librairie Avant-Garde è una delle più belle della Cina. Di sicuro, è unica nel suo genere. Qian Xiaohua, il proprietario, vede il suo negozio come una sorta di biblioteca pubblica. Infatti, non mancano i posti a sedere (ben 300!), e i clienti sono incoraggiati a fermarsi a leggere. Qian si è convertito al Cristianesimo: come si può del resto vedere, nella Librairie Avant-Garde (che è diventata una sorta di meta turistica) si osservano dellecroci. “La lettura è la nostra religione”, raccontano i gestori, che mettono a disposizione dei clienti anche un’area caffetteria. E che sono particolarmente attenti al design. Da Redazione Il Libraio del 02.08.2015

libreria cinese